FCA Verrone

Industria 4.0

Mq: 33.500
Consumo HVAC: 800.000€
Impianto: tutt’aria solo riscaldamento
UTA controllate: 21

Utilizzo di algoritmi machine learning per il retrofit di impianti di riscaldamento

Nello stabilimento di Verrone sono prodotti e inviati in altri impianti del gruppo, non solo in Europa, i cambi di vari marchi di Fiat Chrysler Automobiles.
Lo stabilimento è stato costrutito nel 1974 e vi sono impiegate circa 700 persone.

Il progetto

Enerbrain ha lavorato al progetto con due obiettivi principali:
Ottimizzare il sistema di ventilazione e riscaldamento di un grande capannone industriale, minimizzando i consumi e garantendo il massimo comfort: controllo dinamico dell’impianto con carichi termici in ambiente molto elevati (forni).
Utilizzare le periferiche hardware già esistenti: un sistema movicon su protocollo modbus con cui Enerbrain gestisce circa 400 variabili.
Per raggiungere questi obiettivi il team tecnico Enerbrain ha condiviso insieme al cliente le logiche di controllo delle sonde ed attuatori esistenti. Il sistema utilizza tutti gli elementi in campo già installati dal cliente. Successivamente, Enerbrain ha separato logicamente il capannone in zone termiche di competenza, sottese ai diversi carichi termici endogeni, utilizzando una specifica indagine energetica fornita dal cliente.

Il progetto

Enerbrain ha lavorato al progetto con due obiettivi principali:
Ottimizzare il sistema di ventilazione e riscaldamento di un grande capannone industriale, minimizzando i consumi e garantendo il massimo comfort: controllo dinamico dell’impianto con carichi termici in ambiente molto elevati (forni).
Utilizzare le periferiche hardware già esistenti: un sistema movicon su protocollo modbus con cui Enerbrain gestisce circa 400 variabili.
Per raggiungere questi obiettivi il team tecnico Enerbrain ha condiviso insieme al cliente le logiche di controllo delle sonde ed attuatori esistenti. Il sistema utilizza tutti gli elementi in campo già installati dal cliente. Successivamente, Enerbrain ha separato logicamente il capannone in zone termiche di competenza, sottese ai diversi carichi termici endogeni, utilizzando una specifica indagine energetica fornita dal cliente.

Risultati

La preaccensione degli impianti durante l’ultima stagione termica ha seguito gli orari dinamici decisi dall’algoritmo Enerbrain. Il miglioramento del comfort e delle performance energetiche è evidente.
400 variabili gestite
Pre-accensione centrale termica ad acqua surriscaldata
Dashboard per il monitoraggio dello stabilimento