Sette inibitori che vi impediscono di avere successo nell’implementazione di un sistema di gestione degli edifici completamente ottimizzato.

Ci sono così tanti ostacoli e complicazioni che ci creiamo da soli mentre cerchiamo di risolvere una miriade di problemi nel nostro lavoro quotidiano. È comprensibile perché non siamo esperti in tutto e non dobbiamo nemmeno esserlo. Più ci guardiamo intorno e più ci rendiamo conto che tutto è molto più connesso di quanto non sia mai stato. La natura del lavoro sta diventando più trasversale. 

I giorni degli specialisti sono finiti, dei dispositivi stanno facendo questa parte del lavoro per noi. Il vero valore del vostro lavoro sta nello sfruttare le partnership e nel lavorare insieme in modo più efficace come risultato. 

Di seguito ho elencato sette aree tipiche che possono trattenervi dal trovare la soluzione giusta per voi: 

1. Finanze per l’investimento

Dai un’occhiata alla portata dell’investimento e al tempo di recupero. Se il tempo di investimento è inferiore a 5 anni per l’aggiornamento del sistema di gestione dell’edificio (BMS), vale la pena farlo. Se non avete soldi per finanziarlo da soli, potete trovare delle opzioni di leasing. Ad esempio se si investe nei BMS, le banche valuteranno molto positivamente tipo di aggiornamenti. Puoi finanziare i tuoi pagamenti mensili con l’energia risparmiata. Aggiornare il BMS significa che il valore dell’edificio può aumentare di almeno il 7%.

2. Tempo

I Building managers hanno calendari molto occupati, ed è difficile trovare il tempo per ricercare la soluzione migliore. Oltre ad aggiornare i BMS, in Enerbrain parliamo anche di risparmio energetico diretto che viene calcolato in denaro. Aiuta a capire meglio il valore dei risultati che si possono ottenere insieme. Inoltre, anche se difficile da misurare, una volta che l’aggiornamento del sistema è stato fatto i building managers avranno molto più tempo a disposizione, che potranno dedicare ad altre cose di cui hanno più bisogno.

3. Partner

Ormai abbiamo tutti familiarità con lo shopping online. Alcuni negozi hanno una stazione di ritiro dove puoi prelevare il tuo pacco senza tasse di consegna aggiuntive. Ma la maggior parte delle volte ci facciamo consegnare la spesa a casa con l’azienda di trasporto partner del nostro negozio online.

Lo stesso vale per tutti i servizi di cui hai bisogno nel tuo edificio. Siamo partner di altre aziende nella nostra vita quotidiana e siamo strutturati in un modo tale da far funzionare l’intera partnership senza sforzo. Un aggiornamento BMS è qualcosa che dovresti mettere nelle mani di professionisti esperti e aziende che lavorano insieme a partner controllati e fidati, che possono guidarti e consigliarti durante tutto il progetto e nel periodo successivo.

4. Fiducia

Tra tutti i discorsi e le chiacchiere di vendita, come ci si può fidare di chi promette di rendere il vostro edificio intelligente? Alcuni promettono risparmi tra il 20-40%, ma come possono dimostrarlo e nel frattempo assicurare che non danneggeranno il sistema esistente? Come possono garantire che mentre si ottiene un risparmio energetico, verrà ottimizzata anche la qualità dell’aria interna e il comfort?
Queste domande sono importanti a dovreste ottenere risposte chiare dai vostri potenziali partner, per costruire un rapporto di fiducia. 

5. Dati

Dobbiamo capire che i dati sono necessari perché si possono fare stime, conclusioni e decisioni migliori se si basano sull’analisi di informazioni effettive. Possiamo iniziare con un’analisi molto semplice guardando le bollette energetiche e le dimensioni dell’edificio e possiamo vedere quanto è il consumo di energia per metro quadrato. Uno dei nostri clienti ha più di 1600 uffici in affitto. Sulla base di questa analisi di base possiamo capire dove sono i punti dolenti da dove possiamo partire con un’indagine più profonda.

6. Paura del fallimento

Probabilmente il più grande e il più forte inibitore, che ci impedisce di fare grandi cose. Il modo migliore per affrontare la paura è quello di affrontarla e affrontare il dolore. Chiamatelo in modo diverso, chiamate il fallimento una lezione imparata e un’esperienza acquisita.

7. Passare all’azione

Il primo passo è sempre il più difficile da fare. Inizia a muoverti verso la direzione desiderata passo dopo passo e credimi, ci arriverai.

Rifugiarsi nella tua caverna può sembrare sicuro per ora, ma chiediti se è sostenibile e che effetto ha sul lungo periodo. Per sostenere voi stessi e l’azienda per cui lavorate a rimanere competitivi, dovreste sempre guardarvi intorno alla ricerca di soluzioni, nuove tecnologie e come potete implementarle nel vostro business.

Prendi l’iniziativa di guidare il tuo edificio verso un futuro sostenibile.

Martin Vahi, sviluppatore aziendale presso Enerbrain